L'isola greca attira gli scienziati del clima - BBC Travel

L'isola greca attira gli scienziati del clima

di Stav Dimitropoulos - SCOURCE: https://www.bbc.com/travel/article/20200929-the-remote-greek-island-seeking-new-residents

 

(Credito immagine: Charalambos Andronos / Getty Images)

Pangea prevede di costruire ostelli scientifici sull'isola per ospitare ricercatori internazionali (Credit: Charalambos Andronos/Getty Images)

Situata dove convergono tre mari, Antikythera è un "crogiolo meteorologico" dove puoi trovare polvere del Sahara, tefra dall'Etna e cenere dagli incendi canadesi.

 

Dalla nave, l'isola di Antikythera sembrava una manciata di massi avvizziti e disseccati gettati nell'Egeo. "Preparati a perderti nel blu a 180 gradi", ha detto Maria Tsichla mentre ci avvicinavamo al porto verso le 04:30 di una mattina di giugno. "Oh, e assicurati sempre che la porta della tua stanza sia chiusa, poiché le capre qui amano entrare nelle case senza essere invitate."

Tsichla si stava recando in questo luogo remoto per motivi di ricerca. È una dei climatologi dell'Osservatorio geofisico panellenico di Antikythera (Pangea). Prende il nome dall'antico supercontinente, l'ambizioso progetto, operativo dal 2017, sta invitando scienziati di tutto il mondo in questa rocciosa isola greca per formare una comunità scientifica globale con l'obiettivo di combattere il cambiamento climatico.

L'isola greca di Antikythera ha solo 22 residenti permanenti e migliaia di capre (Credit: Charalambos Andronos/Getty Images)

L'isola greca di Antikythera ha solo 22 residenti permanenti e migliaia di capre (Credit: Charalambos Andronos/Getty Images)

Mentre ormeggiavamo a Potamos, la piccola baia circolare che funge da porto dell'isola, ho potuto vedere la gente accalcata davanti a un guazzabuglio di case bianche. "Questo è il villaggio di Potamos, dove vive la maggior parte della gente del posto", ha detto Eleni Marinou, un'altra scienziata del clima e membro di Pangea. "Il resto dell'isola è disabitato."

"Tutte queste persone sono venute a salutare i nuovi arrivati alle 04:30 del mattino?" Le ho chiesto.

"L'arrivo di ogni nave è una mini festa qui", ha risposto.

Dopotutto, solo 22 persone vivono ad Antikythera tutto l'anno. Ma questo paesaggio rurale potrebbe presto cambiare, con il grande piano di Pangea di trasformare l'isola in una superstazione climatica mondiale.

 

La posizione dell'isola nel punto in cui tre mari si incontrano la rende un luogo perfetto per studiare il cambiamento climatico (Credit: Charalambos Andronos/Getty Images)

La posizione dell'isola nel punto in cui tre mari si incontrano la rende un luogo perfetto per studiare il cambiamento climatico (Credit: Charalambos Andronos/Getty Images)

Situata tra Creta e Citera, nel punto in cui convergono tre mari, l'Egeo, lo Ionio e il Cretese, Antikythera occupa una posizione geostrategica unica. "Antikythera si trova al crocevia delle masse d'aria di tutti i continenti", ha affermato Vassilis Amiridis, climatologo e direttore della ricerca presso il Osservatorio Nazionale di Atene (NOA), che guida il comitato scientifico di Pangea. Ciò significa che grandi particelle d'aria provenienti da tutti i continenti, con la capacità di assumere le proprietà di temperatura e umidità del rispettivo luogo di origine, si incontrano esattamente sopra Antikythera, rendendo l'isola ciò che Amiridis descrive come un "crogiolo meteorologico". Inoltre, non c'è inquinamento luminoso, quindi gli scienziati possono osservare i cieli in modo chiaro e semplice.

Qui, ha detto Amiridis, puoi trovare polvere del Sahara, tephra dell'Etna e cenere degli incendi canadesi. Il 28 agosto 2018, ad esempio, i sistemi di Pangea hanno rilevato una generosa quantità di particelle di cenere che erano state lanciate sugli strati superiori dell'atmosfera terrestre dagli incendi canadesi settimane prima e avevano viaggiato per 15 giorni prima di atterrare su Antikythera.

Questo è estremamente importante, poiché avere un luogo in cui convergono polveri provenienti da luoghi diversi può dirci grandi cose sui processi di trasporto della polvere, ha affermato Amiridis, spiegando che può aiutarci a comprendere i fenomeni meteorologici estremi e creare sistemi di allerta precoce per loro, oltre a rendere previsioni migliori su come il cambiamento climatico influisca sul tempo.

L'Osservatorio sui cambiamenti climatici di Antikythera si trova a Katsaneviana, a circa 4 km a sud di Potamos (Credit: Stav Dimitropoulos)

L'Osservatorio sui cambiamenti climatici di Antikythera si trova a Katsaneviana, a circa 4 km a sud di Potamos (Credit: Stav Dimitropoulos)

“[L'isola] è il laboratorio naturale ideale per studiare come gli aerosol [minuscole particelle come polveri, fumi o nebbie sospese nell'aria] formano le nuvole, un fenomeno chiave per comprendere e arrestare il cambiamento climatico”, ha affermato.

Pangea ha recentemente ricevuto un finanziamento di circa $25m dall'UE. Il team, attualmente composto da circa 30 scienziati, per lo più ingegneri e fisici, lo sta utilizzando per installare tecnologie all'avanguardia sull'isola. In particolare, stanno sfidando gran parte dell'attuale consenso scientifico sulle particelle di polvere nell'aria.

“La conoscenza convenzionale dice che le particelle di polvere sono orientate casualmente nell'atmosfera. Diciamo che queste particelle possono allinearsi nell'aria verticalmente", ha detto Amiridis. Se la teoria di Pangea si rivelasse vera – cosa che gli scienziati dovrebbero conoscere tra circa un anno – potremmo aver bisogno di riconsiderare tutto ciò che sapevamo sui cambiamenti climatici: “Le particelle di polvere allineate verticalmente consentono a 10-20% più radiazioni di insinuarsi nell'atmosfera e raggiungere il terra", ha detto Amiridis, spiegando che questa radiazione extra potrebbe portare a un pianeta sempre più caldo.

Pangea ha recentemente ricevuto finanziamenti dal Consiglio europeo della ricerca per trasformare l'isola in una superstazione climatica mondiale (Credit: Charalambos Andronos/Getty Images)

Pangea ha recentemente ricevuto finanziamenti dal Consiglio europeo della ricerca per trasformare l'isola in una superstazione climatica mondiale (Credit: Charalambos Andronos/Getty Images)

Il team di scienziati attualmente visita l'isola in gruppi di cinque una volta al mese, ma il piano prevede che gruppi di ricercatori internazionali vivano sull'isola per lunghi periodi di tempo in ostelli scientifici appositamente costruiti. Per il resto del tempo, solo 1 kmq dei 22 kmq di Antikythera è abitato. L'isola non ha distributori di benzina, negozi di abbigliamento, panetterie e solo due taverne, una delle quali funge anche da minimarket e ufficio postale. Dei 22 residenti permanenti, chiunque abbia meno di 65 anni è la schiacciante minoranza.

Nel 2019, la locale chiesa greco-ortodossa si è offerta di pagare le persone per trasferirsi nell'isola sottopopolata, come riportato in Business Insider, ma la gente del posto mi ha detto che l'idea è stata abbandonata prima ancora di essere implementata, anche se non sapevano perché. Invece, i pochi Antikytherani rimasti sperano che questo nuovo afflusso di scienziati possa aiutare a cambiare la loro fortuna. “Pangea cambierà la nostra isola. Per favore, fai del tuo meglio per aiutare la nostra bellissima isola", ha detto un locale. Un'altra donna mi ha detto che ama quei "fisici" come i suoi figli. In generale, stanno celebrando l'arrivo degli scienziati come qualcosa che porterà una ventata di aria fresca sulle loro coste.

Può sembrare improbabile che Antikythera abbia un passato illustre, di cui gli affiatati abitanti del posto sono tutti immensamente orgogliosi. I moderni Antikytheriani fanno risalire i loro antenati ai superbi Cretesi che si ribellarono contro i Turchi durante gli anni dell'occupazione ottomana della Grecia, lasciarono Creta e si stabilirono su quest'isola.

Il meccanismo di Antikythera era un complesso computer meccanico che tracciava i fenomeni astronomici e i cicli del Sistema Solare (Credit: Louisa Gouliamaki/Getty Images)

Il Meccanismo di Antikythera era un complesso computer meccanico che tracciava fenomeni astronomici e i cicli del Sistema solare (Credito: Louisa Gouliamaki/Getty Images)

Inoltre, il Meccanismo di Antikythera, un affascinante dispositivo meccanico dell'antica Grecia che veniva utilizzato per calcolare e visualizzare informazioni sui fenomeni astronomici nel 100 a.C., fu recuperato nelle acque locali nel 1901 dal relitto di una nave mercantile affondata all'inizio del I secolo a.C. i resti del meccanismo nel Museo Archeologico Nazionale Greco ad Atene).

Sembra giusto quindi che l'isola che ha lavato il il computer più antico del mondo più di un secolo fa sta attingendo ad alcune delle menti più brillanti del mondo per contribuire a creare nuovi passi avanti nella lotta ai cambiamenti climatici.

Mi sono ricordato della grande eredità dell'isola quando mi sono diretto verso il Osservatorio sui cambiamenti climatici di Antikythera più tardi quel giorno con Tsichla e Marinou, insieme a Spiros Metallinos, l'operatore della stazione, e Ioanna Mavropoulou, un'impiegata amministrativa del supporto alla ricerca.

Per raggiungere l'osservatorio di Katsaneviana, un insediamento desolato a circa 4 km a sud di Potamos che domina il resto dell'isola a un'altitudine di circa 193 m, abbiamo percorso a zigzag alcuni meravigliosi sentieri per ammirare panorami mozzafiato sulle acque cristalline dell'isola. Lungo il percorso, ho avvistato una capra dalle grandi corna, con pelo lanoso, probabilmente selvatica, in piedi sul bordo di una ripida gola, solo una delle diverse migliaia della sua specie sull'isola.

Nel 2019, la locale chiesa greco-ortodossa si è offerta di pagare le persone per trasferirsi nell'isola sottopopolata (Credit: Charalambos Andronos/Getty Images)

Nel 2019, la locale chiesa greco-ortodossa si è offerta di pagare le persone per trasferirsi nell'isola sottopopolata (Credit: Charalambos Andronos/Getty Images)

Quando finalmente abbiamo raggiunto l'osservatorio, sono rimasto colpito da quanto apparisse ultraterreno. Accanto a un'enorme antenna c'era un contenitore bianco-grigio che ospitava PollyXT, uno strumento che utilizza i laser per misurare il movimento di minuscole particelle di polvere sospese nell'aria, così come il vapore acqueo e le nuvole nell'atmosfera, inviando i dati a NOA per l'analisi . Quando più tardi quella notte è scesa l'oscurità, i trucchi di PollyXT mi hanno lasciato senza fiato; il raggio verde elettrico attraversava il cielo come una scala magica verso galassie scintillanti.

A destra di PollyXT c'era un fotometro dorato, che si allinea con il Sole per misurare la quantità di radiazione elettromagnetica che raggiunge la Terra e invia i dati alla Nasa. Nelle vicinanze, un'imponente cupola bianca ospitava un polarimetro solare che segue l'orbita del Sole nel cielo e misura l'orientamento delle particelle di polvere nell'atmosfera. Mentre Mavropoulou e Tsichla scrutavano attraverso il telescopio del polarimetro, io guardavo in lontananza i margini nebbiosi della Creta nordoccidentale, cercando il punto esatto in cui i tre mari si incontrano.

Pangea prevede di installare fino a 40 strumenti scientifici in più nei prossimi tre anni. Questi spazieranno dai sistemi radar delle nuvole per aiutarci a capire come le nuvole riflettono la luce solare e intrappolano la radiazione infrarossa, agli spettrometri avanzati che misurano i gas serra in modo accurato e frequente, ai sofisticati sistemi Doppler Lidar che misurano come il cambiamento climatico sta rallentando i nostri venti e molto altro ancora.

Pangea prevede di costruire ostelli scientifici sull'isola per ospitare ricercatori internazionali (Credit: Charalambos Andronos/Getty Images)

Dopo che gli scienziati del clima hanno ispezionato i loro strumenti, siamo tornati a Potamos. Marinou mi ha detto che quella sera alla taverna siamo stati invitati alla festa del santo patrono. “Ci saranno musicisti che suoneranno la lira cretese dal vivo e potremmo berne un po' tsipouro (forte brandy greco)”, ha detto con entusiasmo. "Prima, possiamo prendere una tazza di caffè greco nell'altra taverna."

Sembrava che lei e il resto degli scienziati di Pangea stessero navigando abbastanza bene nella vita su questo isolotto accidentato e battuto dal vento. Presto, si spera che altri scienziati del clima da tutto il mondo si metteranno in contatto con i centri di volo della Nasa al mattino e berranno tsipouro con la gente del posto la sera. La minuscola isola potrebbe essere mondi diversi da Pangea, il mega-continente, ma continua il suo ruolo nell'espansione degli orizzonti della scienza, questa volta scrivendo un capitolo completamente nuovo nella lotta contro il cambiamento climatico.

Il mondo di domani è una serie di viaggi della BBC che visita comunità ingegnose in tutto il mondo che si stanno adattando ai cambiamenti ambientali o che stanno trovando nuovi modi per vivere in modo sostenibile.

 

FONTE: BBC - https://www.bbc.com/travel/article/20200929-the-remote-greek-island-seeking-new-residents

Tags: #travel #Ecoturismo #clima #meteo #scienza #Greekislands #Greece

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina

it_ITItaliano
linkedin Facebook Pinterest Youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-vuoto Pinterest Youtube twitter instagram